ProcedimentiVia_Aia

Ditta :  
      
Seleziona un procedimento VIA
Seleziona un procedimento AIA

Ambiente

ProcedimentiVia_Aia

Ditta :  
      
Seleziona un procedimento VIA
Seleziona un procedimento AIA

Ambiente

Contatti

P.F. Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali, Qualità dell'Aria e Protezione Naturalistica
PEC
regione.marche.valutazamb@emarche.it

Dirigente
Dott. Roberto Ciccioli
roberto.ciccioli@regione.marche.it
Tel. 071.806.3486 (Segreteria)

Referente
P.O. Velia Cremonesi
velia.cremonesi@regione.marche.it
Tel. 071.806.3897
 

 

Valutazione di Impatto Ambientale - VIA

ultimo aggiornamento 19/9/2019

La Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) è un procedimento su istanza di parte che si effettua per individuare, descrivere e valutare gli impatti negativi significativi di un progetto, pubblico o privato, sull'ambiente e sul patrimonio culturale.

Le norme vigenti distinguono i progetti da sottoporre direttamente a VIA (Allegati II e III alla parte seconda del D.lgs. n. 152/06), in quanto ritenuti sempre forieri di potenziali impatti negativi e significativi, da quelli per cui è necessario procedere preliminarmente ad una verifica di assoggettabilità – c.d. screening (Allegati II bis e IV alla parte seconda del D.lgs. n. 152/06), in quanto i possibili impatti ambientali negativi e significativi dipendono da una serie di circostanze/criteri (elencati  all'Allegato V alla parte seconda del D.lgs. n. 152/06).

La suddivisione in diversi allegati degli elenchi di progetti operata dal D.lgs. n. 152/06 ha anche la funzione di individuare le diverse competenze tra Stato (Allegato II – progetti sottoposti a VIA e Allegato II bis - progetti sottoposti a verifica di assoggettabilità) e Regioni e Province Autonome (Allegati III e IV – progetti sottoposti a VIA e a verifica di assoggettabilità). 

A propria volta la Regione Marche, con la L.r. n. 11/2019 ha ripartito la competenza per la VIA e/o lo screening dei progetti ad essa assegnati dalla legge statale tra la Regione e le Province (Allegati A1, A2, B1 e B2).

 

NEWS

Dal 01 Ottobre 2019 dovranno essere presentate sul nuovo portale web le istanze relative alla Valutazione di Impatto Ambientale per i seguenti procedimenti:

  • PAUR (art. 27 bis del D.lgs 152/2006)
  • Verifica di assoggettabilità a VIA (art. 19 del D.lgs 152/2006)
  • Verifica preliminare (art.6 comma 9 del D.lgs 152/2006)

Si può accedere al portale al seguente link: http://valutazioniambientali.regione.marche.it/

 

Con Decreto del Dirigente della Posizione di Funzione Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali, Qualità dell'Aria e Protezione Naturalistica DDPF VAA n. 159 del 08.08.2019 è stata approvata la nuova Modulistica adeguata alla L.r. 11/2019. La modulistica è scaricabile nella sezione "Modulistica" del presente sito.

 

Dal 01/06/2019 è in vigore la nuova legge regionale sulla Valutazione di Impatto Ambientale: L.r. n. 11 del 9 maggio 2019 recante "Disposizioni in materia di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)"

 

Normativa

Norme europee

Direttiva 2011/92/UE del Parlamento e del Consiglio del 13 dicembre 2011 concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati

Direttiva 2014/52/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014 che modifica la direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati

 

Norme nazionali

Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 Norme in materia ambientale

Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 30-03-2015 “Linee guida per la verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e province autonome, previsto dall'articolo 15 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116”.

 

Norme regionali

Legge Regionale 26 marzo 2012, n. 3 Disciplina regionale della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) - Pubblicata sul BURM n. 33 del 5 aprile 2012

Deliberazione di Giunta regionale n. 1016 del 09/07/2012LR 3/2012, art. 24. Nuova modulistica per i procedimenti di valutazione d’Impatto Ambientale (VIA), adeguamento del paragrafo 1.6. delle Linee Guida di cui alla DGR 1600/2004

Deliberazione di Giunta regionale n. 1600 del 2004 "L.R. n. 7/2004 - Disciplina della procedura di valutazione di impatto ambientale - Linee guida generali di attuazione della legge regionale sulla VIA"

Deliberazione di Giunta regionale n. 720 del 05/05/2009"LR n. 7/2004 Disciplina della procedura di valutazione di impatto ambientale" s.m., artt. 5 e 19 Uniformazione delle modalità di gestione delle spese istruttorie in materia di VIA ad integrazione della DGR n. 1600/2004"

 

Altra normativa regionale utile

 

L.R. n. 6/2007 "Modifiche ed integrazioni alle leggi regionali 14 aprile 2004, n. 7, 5 agosto 1992, n. 34, 28 ottobre 1999, n. 28, 23 febbraio 2005, n. 16 e 17 maggio 1999, n. 10. Disposizioni in materia ambientale e Rete Natura 2000"

Deliberazione Amministrativa 13/2010 "Individuazione delle aree non idonee di cui alle linee guida previste dall'articolo 12 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 per l'installazione di impianti fotovoltaici a terra e indirizzi generali tecnico amministrativi. Legge regionale 4 agosto 2010, n. 12"

D.G.R. n. 1756 del 06/12/2010 Deliberazione amministrativa assemblea legislativa regionale n. 13 del 30.09.2010 "Individuazione delle aree non idonee di cui alle linee guida previste dall'articolo 12 del Decreto Legislativo n. 387/2003 per l'installazione di impianti fotovoltaici a terra" - Approvazione delle interpretazioni tecnico-amministrative"

 

 

Documenti utili

Documenti Commissione Europea

Documenti MATTM

ultimo aggiornamento 11/09/2019

MODULISTICA VIA ex L.R. n. 11/2019

Con Decreto del Dirigente della Posizione di Funzione Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali, Qualità dell'Aria e Protezione Naturalistica (DDPF VAA) n. 159 del 08.08.2019 è stata approvata la nuova Modulistica adeguata alla L.r. 11/2019 per i procedimenti di:

  • Rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico di cui all'art. 27 bis del D.lgs. n. 152/06, che include, tra gli altri, il provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), 
  • Verifica di assoggettabilità a VIA di cui all'art. 19 del D.lgs. n. 152/06, 
  • Definizione del livello di dettaglio degli elaborati progettuali di cui all'art. 20 del D.lgs. n. 152/06
  • Definizione dei contenuti dello Studio di Impatto Ambientale di cui all'art. 21 del D.lgs. n. 152/06

sono stati inoltre approvati:

- il Modulo per la richiesta di Valutazione Preliminare di cui all'art. 6, comma 9, del D.lgs. n. 152/06

- il Modulo per la presentazione delle osservazioni da parte del pubblico interessato

Il DDPF VAA n. 159 del 08.08.2019 annulla e sostituisce i precedenti decreti relativi alla Modulistica VIA (vale a dire il DDPF VAA n. 229/2018 e n. 144/2018)

 

Per l'invio delle osservazioni da parte del pubblico interessato:

Destinatario: Regione Marche – Giunta Regionale – P.F. Valutazioni e autorizzazioni ambientali, Qualità dell'Aria e Protezione Naturalistica

Indirizzo:  Via Tiziano n. 44 – 60125 Ancona (AN)

Fax:  +39 071.806.3012

PEC:  regione.marche.valutazamb@emarche.it 

 

N.B.  Nel caso di trasmissione telematica (PEC ) le tipologie di file ammesse sono: pdf, txt, p7m, tif, jpg, gif, bmp, odt, xlsx; le dimensioni dei file ammesse sono: Max 10 MB per singolo file e Max 30 MB complessivi (modulo più allegati).

 

GUIDA ALLA DENOMINAZIONE DEI FILE

I file che vengono presentati/inviati alla Regione Marche devono seguire le seguenti regole:
1) I nomi del file non devono superare 50 caratteri di lunghezza
2) Non inserire i seguenti caratteri speciali nei nomi dei file: \ / : * ? “ < > | [ ] & $ , .
3) Non inserire spazi nei nomi dei file (utilizzare Il carattere "-" oppure il carattere "_")
4) Non inserire lettere accentate nei nomi dei file (es. à ò ù ì è)
5) Una data deve essere scritta nel seguente formato: "anno-mese-giorno" (es. 2019-03-09)
 

Procedimento per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico di cui all'art. 27 bis D.lgs. n. 152/06, comprensivo di VIA

Procedimento di verifica di assoggettabilità a VIA

Procedimento di definizione degli elaborati progettuali (art 20 d.lgs. n. 152/06)

Procedimento di definizione dello Studio di Impatto Ambientale - Scoping (art 21 d.lgs. n. 152/06)

 

Verifica Preliminare (art. 6, comma 9, d.lgs. n. 152/06)

Consultazione Pubblica

 

ultimo aggiornamento 27/06/2019

Procedimenti di competenza della Regione Marche

 

Osservazioni

(art. 27 bis, comma 4 del D.Lgs n.152/06)

[V00694] Progetto di riconversione industriale e riqualificazione ambientale dell’area Gola della Rossa, Comune di Serra San Quirico (AN)

Termine consultazione (60 giorni): 29/04/2019

Alleanza Associazioni Ambientaliste _24-06-2019.pdf

 

Procedimenti di competenza statale in corso che interessano il territorio regionale

 

Procedimenti di VIA in corso

Progetto: "S.S. 16 Variante di Ancona. Intervento di ampliamento da 2 a 4 corsie del tratto fra lo svincolo "Falconara" e lo svincolo "Torrette". 

Proponente: ANAS S.p.A.

Link al sito del Ministero

 

Progetto: “Perforazione del pozzo Calipso 5-dir nell’ambito della concessione di coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi B.C14.AS”

Proponente: ENI S.p.a.

Link al sito del Ministero

 

Progetto: Rifacimento metanodotto Ravenna – Chieti . Tratto Recanati – San Benedetto del Tronto DN 650 (26”), DP 75 bar ed opere connesse”

 Proponente: Snam Rete Gas S.p.a.

 Link al sito del Ministero

Documentazione integrativa

 

 Progetto: “Rifacimento metanodotto Ravenna – Chieti . Tratto San Benedetto del Tronto – Chieti DN 650 (26”), DP 75 bar ed opere connesse”.

 Proponente: Snam Rete Gas S.p.a.

 Link al sito del Ministero

 

Progetto:“Concessione di coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi B.C3.AS – Progetto perforazione pozzo Donata 4 Dir”.

 Proponente: ENI S.p.a.

 Link al sito del Ministero

 

 Progetto: “Rifacimento metanodotto Ravenna-Chieti tratto Ravenna-Jesi ed opere connesse”.

 Proponente: Snam Rete Gas S.p.a.

 Link al sito del Ministero

 

Link al sito della regione per avvio del procedimento

 

Procedimenti di competenza delle Province

Collegamenti esterni ai siti delle Province

 

 

 

CONTATTI

PEC regione.marche.valutazamb@emarche.it

Dirigente Dott. Roberto Ciccioli (roberto.ciccioli@regione.marche.it Tel. 071.806.3486 - Segreteria)

Referente P.O. Velia Cremonesi (velia.cremonesi@regione.marche.it Tel. 071.806.3897)

 

Personale tecnico

Silvia Sternini 

Antonio Berdini

Sergio Flammini

Gaia Galassi

Stefano Angelini

Personale amministrativo

Francesca Catalani

Cristina Scandalli

 

PAGAMENTO SPESE ISTRUTTORIE

I pagamenti delle spese istruttorie relative ai procedimenti per i quali la Regione Marche è l'autorità competente, così come previsto dall'art. 9 della L.R. 11/2019, possono essere effettuati:

Bonifico Bancario UBI Banca Spa - Sede di Ancona Via Marsala - 60121 Ancona IBAN: IT 93 S 03111 02600 000000003740

Codice SWIFT: BLOPIT22

Intestato a "Regione Marche"

Conto Corrente Postale

n° 368605 IBAN: IT 83 E 07601 02600 000000368605

Intestato a "Regione Marche - Servizio Tesoreria"

 

RIFERIMENTI UTILI

PEC ARPAM

Direzione Generale: arpam@emarche.it  

Dipartimento di Pesaro:  arpam.dipartimentopesaro@emarche.it 

Dipartimento di Ancona: arpam.dipartimentoancona@emarche.it

Dipartimento di Macerata: arpam.dipartimentomacerata@emarche.it 

Dipartimento di Fermo: arpam.dipartimentofermo@emarche.it 

Dipartimento di Ascoli Piceno: arpam.dipartimentoascoli@emarche.it 

PEC ASUR

Direzione Generale: asur@emarche.it

Area Vasta 1: areavasta1.asur@emarche.it

Area Vasta 2: areavasta2.asur@emarche.it

Area Vasta 3: areavasta3.asur@emarche.it

Area Vasta 4: areavasta4.asur@emarche.it

Area Vasta 5: areavasta5.asur@emarche.it

 

 

PEC Corpo Forestale dello Stato

Comando Regionale Ancona: coor.marche@pec.corpoforestale.it  

 

ultimo agggiornamento 4/6/2019

NUOVA LEGGE REGIONALE

Legge regionale 9 maggio 2019, n. 11 "Disposizioni in materia di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)" 

Norme europee

Direttiva 2011/92/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 13 dicembre 2011 concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati

Direttiva 2014/52/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014 che modifica la direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati

 

Norme nazionali

Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 "Norme in materia ambientale"

Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 30-03-2015 “Linee guida per la verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e province autonome, previsto dall'articolo 15 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116”.

Lista di controllo per la valutazione preliminare (art. 6, comma 9, D.Lgs. 152/2006).

Norme regionali

Legge Regionale 26 marzo 2012, n. 3 Disciplina regionale della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) - Pubblicata sul BURM n. 33 del 5 aprile 2012

Deliberazione di Giunta Regionale n. 1016 del 09/07/2012LR 3/2012, art. 24. Nuova modulistica per i procedimenti di valutazione d’Impatto Ambientale (VIA), adeguamento del paragrafo 1.6. delle Linee Guida di cui alla DGR 1600/2004

Deliberazione di Giunta Regionale n. 1600 del 2004 "L.R. n. 7/2004 - Disciplina della procedura di valutazione di impatto ambientale - Linee guida generali di attuazione della legge regionale sulla VIA"

Deliberazione di Giunta Regionale n. 720 del 05/05/2009 "LR n. 7/2004 Disciplina della procedura di valutazione di impatto ambientale" s.m., artt. 5 e 19 Uniformazione delle modalità di gestione delle spese istruttorie in materia di VIA ad integrazione della DGR n. 1600/2004"

 

Altra normativa regionale utile

 

L.R. n. 6/2007 "Modifiche ed integrazioni alle leggi regionali 14 aprile 2004, n. 7, 5 agosto 1992, n. 34, 28 ottobre 1999, n. 28, 23 febbraio 2005, n. 16 e 17 maggio 1999, n. 10. Disposizioni in materia ambientale e Rete Natura 2000"

Deliberazione Amministrativa 13/2010 "Individuazione delle aree non idonee di cui alle linee guida previste dall'articolo 12 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 per l'installazione di impianti fotovoltaici a terra e indirizzi generali tecnico amministrativi. Legge regionale 4 agosto 2010, n. 12"

D.G.R. n. 1756 del 06/12/2010 Deliberazione amministrativa assemblea legislativa regionale n. 13 del 30.09.2010 "Individuazione delle aree non idonee di cui alle linee guida previste dall'articolo 12 del Decreto Legislativo n. 387/2003 per l'installazione di impianti fotovoltaici a terra" - Approvazione delle interpretazioni tecnico-amministrative"

 

Documenti utili

   Documenti Commissione Europea

Documenti Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Avvisi al pubblico (art.27 bis, comma 4, del D.Lgs. n.152/06)

[V00737] Allevamento - adeguamento BAT Comune di Monte Vidon Combatte (FM)           
Tipologia: Allevamento Proponente: Monaldi Agricola srl
Data pubblicazione avviso: 03/10/2019 Scadenza osservazioni: 02/12/2019
Avviso al pubblico  

 

[V00733] Cava di prestito                   Comune di Cingoli (AN)                           
Tipologia: Attività estrattive Proponente: PORTO RECANATI S.c.a.r.l.
Data pubblicazione avviso: 14/05/2019 Scadenza osservazioni: 13/07/2019
Avviso al pubblico  

 

[V00720] Centrale idroelettrica   Comune di Fano (PU)
Tipologia: Energia - Idroelettrici Proponente: DOMA S.r.l.                          
Data pubblicazione avviso: 26/11/2018 Scadenza osservazioni: 25/01/2019
Avviso al pubblico  

 

[V00718] Stabilimento Cartiario                 Comune di Pioraco (MC)
Tipologia: Attività produttive    Proponente: FEDRIGONI s.p.a.                  
Data pubblicazione avviso: 18/11/2018 Scadenza osservazioni: 17/01/2019
Avviso al pubblico  

 

[V00710] Galvanica  Comune di Fossombrone (PU)
Tipologia: Attività produttive Proponente: G.H.A. Europe s.r.l.
Data pubblicazione avviso: 02/10/2018 Scadenza osservazioni: 01/12/2018
Avviso al pubblico  

 

[V00709] Allevamento Suinicolo             Comune di Torre San Patrizio (FM)
Tipologia: Allevamenti Proponente: Az. Agricola Gentili Marco
Data pubblicazione avviso: 02/10/2018 Scadenza osservazioni: 01/12/2018
Avviso al pubblico  

 

[V00699] Allevamento       Comune di Monte Vidon Combatte (FM)
Tipologia: Allevamenti Proponente: Monaldi Agricola s.r.l.                 
Data pubblicazione avviso: 10/09/2018 Scadenza osservazioni: 09/11/2019
Avviso al pubblico  

 

 

CONTATTI

PEC regione.marche.valutazamb@emarche.it

Dirigente Dott. Roberto Ciccioli roberto.ciccioli@regione.marche.it Tel. 071.806.3662 (Segreteria)

Referente P.O. Velia Cremonesi velia.cremonesi@regione.marche.it Tel. 071.806.3897

 

Personale tecnico

Simona Palazzetti simona.palazzetti@regione.marche.it Tel. 0718063932

Silvia Sternini silvia.sternini@regione.marche.it Tel. 0718063542

Antonio Berdini antonio.berdini@regione.marche.it Tel. 0718063797

Sergio Flammini sergio.flammini@regione.marche.it Tel. 0718063965

Gaia Galassi gaia.galassi@regione.marche.it Tel. 0718063775

Stefano Angelini stefano.angelini@regione.marche.it Tel. 0718063824

Personale amministrativo

Francesca Catalani francesca.catalani@regione.marche.it Tel. 0718063515

Cristina Scandalli cristina.scandalli@regione.marche.it Tel. 0718063208

 

PAGAMENTO SPESE ISTRUTTORIE

I pagamenti delle spese istruttorie relative ai procedimenti per i quali la Regione Marche è l'autorità competente, così come previsto dall'art. 9 della L.R. 11/2019, possono essere effettuati:

Bonifico Bancario UBI Banca Spa - Sede di Ancona Via Marsala - 60121 Ancona IBAN: IT 93 S 03111 02600 000000003740

Codice SWIFT: BLOPIT22

Intestato a "Regione Marche"

Conto Corrente Postale

n° 368605 IBAN: IT 83 E 07601 02600 000000368605

Intestato a "Regione Marche - Servizio Tesoreria"

 

RIFERIMENTI UTILI

PEC ARPAM

Direzione Generale: arpam@emarche.it  

Dipartimento di Pesaro:  arpam.dipartimentopesaro@emarche.it 

Dipartimento di Ancona: arpam.dipartimentoancona@emarche.it

Dipartimento di Macerata: arpam.dipartimentomacerata@emarche.it 

Dipartimento di Fermo: arpam.dipartimentofermo@emarche.it 

Dipartimento di Ascoli Piceno: arpam.dipartimentoascoli@emarche.it 

PEC ASUR

Direzione Generale: asur@emarche.it

Area Vasta 1: areavasta1.asur@emarche.it

Area Vasta 2: areavasta2.asur@emarche.it

Area Vasta 3: areavasta3.asur@emarche.it

Area Vasta 4: areavasta4.asur@emarche.it

Area Vasta 5: areavasta5.asur@emarche.it

 

PEC Corpo Forestale dello Stato

Comando Regionale Ancona: coor.marche@pec.corpoforestale.it  

La Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) assicura che i progetti siano realizzati nel rispetto dei principi di tutela dell'ambiente, della qualità della vita e dello sviluppo sostenibile.

A cosa si applica: ai singoli progetti, quali, ad esempio, strade, elettrodotti, aeroporti e impianti industriali.

A cosa serve: a conseguire elevati livelli di protezione e qualità dell'ambiente valutando preventivamente le possibili conseguenze derivanti dalla realizzazione e dall'esercizio di progetti/interventi

Chi è coinvolto

autorità competente (AC): La pubblica amministrazione cui compete l’adozione del provvedimento di verifica di assoggettabilità a VIA e/o l’adozione dei provvedimenti di VIA

proponente: il soggetto pubblico o privato che elabora il progetto e lo sottopone alla valutazione dell’autorità competente per acquisire il relativo provvedimento conclusivo

soggetti competenti in materia ambientale (SCA): le pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici che, per le loro specifiche competenze o responsabilità in campo ambientale, possono essere interessate agli impatti sull'ambiente dovuti all'attuazione dei progetti

pubblico: una o più persone fisiche o giuridiche nonché, ai sensi della legislazione vigente, le associazioni, le organizzazioni o i gruppi di tali persone

pubblico interessato: il pubblico che subisce o può subire gli effetti delle procedure decisionali in materia ambientale o che ha un interesse in tali procedure (le organizzazioni non governative che promuovono la protezione dell'ambiente e che soddisfano i requisiti previsti dalla normativa statale vigente, le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative)

 

COME RICHIEDERE L’ACCESSO AGLI ATTI

La normativa vigente in materia di diritto di accesso ai documenti amministrativi (L.241/1990) e all'informazione ambientale (D.Lgs. 195/2005), in attuazione del principio di trasparenza, garantisce la libertà di accesso alla documentazione detenuta dalla Pubblica Amministrazione all'interessato, e nell'ipotesi di informazione ambientale "a qualsiasi persona fisica o giuridica ne faccia richiesta".

La visione degli atti è a titolo gratuito e può essere effettuata presso i locali della Pubblica Amministrazione detentrice degli stessi, previo appuntamento con gli Uffici competenti.

L'estrazione di copia di atti è sottoposta al versamento delle spese per il rilascio e l'estrazione di copia, ai sensi dell'art. 25 della citata Legge 241/1990, e secondo le modalità stabilite dalle singole Amministrazioni. I costi per l'accesso agli atti, detenuti da questa Amministrazione, sono regolati dal D.M. 121 del 28 giugno 2012.

La documentazione progettuale è pubblicata integralmente sul sito web dell’autorità competente. Per i procedimenti di competenza regionale la documentazione può essere consultata al seguente link: Database procedimenti VIA

Per i procedimenti di competenza regionale è possibile fare riferimento ai contatti presenti nella pagina Informazioni generali.

 

TEMPI PER LA PRESENTAZIONE DELLE OSSERVAZIONI DA PARTE DEL PUBBLICO

VERIFICA DI ASSOGGETTABILITÀ A VIA: Le osservazioni devono pervenire entro il termine di 45 giorni dalla data di comunicazione da parte dell’Autorità competente a tutte le Amministrazioni e a tutti gli enti territoriali potenzialmente interessati dell’avvenuta pubblicazione della documentazione sul sito web dell’Autorità Competente, come previsto dall'art.19 commi 3 e 4 del D.Lgs.152/2006.

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE: Le osservazioni devono pervenire entro il termine di  60 giorni dalla data di pubblicazione dell'avviso al pubblico sul sito web dell’Autorità Competente come previsto dall'art.24 commi 2 e 3 del D.Lgs.152/2006, oppure entro 30 giorni dalla pubblicazione dell'avviso di ripubblicazione progettuale sul sito web dell’Autorità Competente nel caso in cui siano state richieste modifiche e integrazioni sostanziali e rilevanti per il pubblico secondo quanto previsto dall'art.24 commi 4 e 5 del D.Lgs.152/2006.

 

FASI E TEMPI DEI PROCEDIMENTI

Per facilitare la partecipazione del pubblico a procedimenti di VIA, di seguito si riportano le principali fasi ai sensi del D.lgs. 152/2006.

Procedimento Autorizzativo Unico Regionale (PAUR) 

Fase

Soggetti coinvolti

Riferimento normativo

Tempi

 Verifica adeguatezza e completezza della  documentazione
 AC e amministrazioni coinvolte
 art.27bis c.3
 30 giorni dalla pubblicazione della doumenazizone sul sito web dell'AC
 Attesa documentazione integrativa per adeguatezza e completezza
 Proponente
 art.27bis c.3
 massimo 30 giorni
 Consultazioni pubbliche
 Pubblico e amministrazioni coinvolte
 art.27bis c.4
 60 giorni dalla pubblicazione dell'avviso sul sito web dell'AC
 Istruttoria per richiesta integrazioni 
 AC
 art.27bis c.5
 30 giorni dalla conclusione dei termini per le consultazioni
 Attesa integrazioni
 Proponente
 art.27bis c.5
 30giorni dalla richiesta dell'AC (più eventuale sospensione termini)
 Consultazioni pubbliche sulle integrazioni (in caso queste siano sostanziali e rilevanti)
 Pubblico e amministrazioni coinvolte
 art.27bis c.5
 30 giorni dalla pubblicazione dell'avviso sul sito web dell'AC
 Conferenza dei servizi decisoria
 AC e amministrazioni coinvolte
 art.27bis c.7
 tempi e modalità stabiliti dall'art.14ter della L.241/1990
 

Procedimento di verifica di assoggettabilità a VIA (screening)

Fase

Soggetti coinvolti

Riferimento normativo

Tempi

 Consultazioni pubbliche
Pubblico e amministrazioni coinvolte
 art.19 c.4
45 giorni  dalla comunicazione dell'avvenuta pubblicazione
Istruttoria interna per richiesta integrazioni
AC

 art.19 cc.5 e 6

 30 giorni dalla conclusione dei termini delle consultazioni
 Attesa integrazioni
Proponente
 art.19 c.6
45 giorni dalla richiesta dell'AC (più eventuale sospensione termini)
 Istruttoria per parere
 AC
 art.19 c.7
 45 giorni dal termine delle consultazioni o dal ricevimento delle integrazioni, qualora richieste

...In costruzione...